venerdì 10 aprile 2015

Metti una sera a cena con Shakespeare o Boccaccio

La Stew House di Londra
Una cena decisamente d’autore quella che propongono vari ristoranti sparsi per il mondo e interamente ispirata ai grandi della letteratura e alla loro epoca. Un momento per assaporare le atmosfere del passato e gustare piatti tradizionali.
A Londra, Adam Towner e Katy Gray Rosewarne inventano la Stew House, un ristorante “itinerante” per gli ospiti innamorati dell’atmosfera vittoriana dell’Ottocento inglese che si respira nei romanzi di Charles Dickens. La location è a sorpresa e viene comunicata via web agli avventori solo all’ultimo momento; il dress code prevede rigorosamente cappello a cilindro, piume e tweed.
Due immagini dell'Alice of Magic Restaurant di Tokyo

Ma Londra non è la sola a offrire cene d’autore: negli Stati Uniti, la Lvl events organizza in giro per il paese cene a tema dedicate all’epoca elisabettiana e alle opere di Shakespeare.
Per immergersi nella fantastica ambientazione del Paese delle meraviglie di Lewis Carroll, a Tokyo c’è il ristorante Alice of Magic Restaurant, disegnato e curato dai designer Elichi Maruyama e Katsunori Suzuki: i giochi logici, linguistici e matematici del reverendo inglese trovano spazio in ogni angolo del ristorante e l’arredo è tutto incentrato sul fantastico modo di Alice.
In Italia è il comune di Certaldo (Firenze) a organizzare, il 9 e il 16 di giugno, una cena  in strada ispirata a Boccaccio e all'ambientazione delle novelle del Decamerone, con menu rigorosamente medievale e posate in legno. Gradito l’abito d’epoca.

Nessun commento:

Posta un commento